I talenti vanno dove stanno bene


Verso un nuovo rinascimento delle persone nelle organizzazioni

di Michele Dal Farra

Le teorie organizzative ci insegnano che, in presenza di ambiente turbolento ed imprevedibile, come quello di oggi, l’assetto organizzativo non può essere pre-determinato, ma si definisce di volta in volta in base alle pressioni subite. Per farlo la struttura organizzativa deve essere 1) flessibile, 2) non rigidamente definita, 3) dinamica. Infatti nessuno rincorrerebbe l’utopia di partecipare alla Parigi – Dakar con un’auto di Formula 1.

Abbiamo, quindi, dopo un’attenta ricerca e numerosi focus group svolti con imprenditori e manager strutturato delle piste di lavoro sbocciate in servizi di consulenza e formazione per affrontare questa inaspettata turbolenza che sta cambiando il nostro modo di fare impresa, di lavorare e di interpretare il mercato. Oltre ad un upgrade deciso rispetto alla Digital Trasformation, auspicando un’estate digitale per tutte le aziende e i lavoratori, la proposta di lavoro “agile” riguarda:

1) la trasformazione dell’impianto organizzativo dell’azienda verso un’organizzazione agile, prendendo a prestito le caratteristiche migliori di quel 50 per cento della teoria dell’agile management che ha funzionato nelle organizzazioni che l’hanno sperimentata e lasciando alla “sapienza del sarto la cucitura di un vestito su misura” per il rimanente 50 per cento propria di ogni imprenditore o manager.

Ciò è possibile se e solo se preventivamente l’azienda provocherà:
2) un “nuovo rinascimento” che dia priorità e centralità alle persone che popolano le nostre aziende attraverso lo smart-working (nell’accezione più alta del termine, non con il lavoro da casa per essere chiari).

Alcuni dei temi consulenziali del nuovo rinascimento dell’HR Management che abbiamo introdotto o rafforzato a titolo di esempio sono: fiducia, qualità del lavoro e delle relazioni, managerialità scevra di gerarchia impregnata di verticismo VS organizzazioni piatte, maggiore autonomia decisionale e potere reale alle persone non solo di vertice, responsabilità di ogni membro del team.

E’ un percorso sfidante per ogni organizzazione, da implementare in modo scientifico, rendendo al tempo stesso le persone più felici ed attaccate alla maglia. I talenti vanno dove stanno bene.

Michele Dal Farra è presidente di Metàlogos

L’alternanza scuola-lavoro


V.I.A. Veneto In Alternanza

In questo video vengono presentati alcuni esempi delle attività che l’alternanza scuola-lavoro in Veneto mette a disposizione per gli studenti degli istituti superiori con le relative interviste ai responsabili e agli interessati stessi.

L’alternanza scuola-lavoro, sorta da poco, non può che essere un argomento centrale di discussione, ma con le sue numerose manifestazioni ha già dato prova di essere un progetto serio e volto a dare maggiore centralità alla figura dello studente, che inizia a muoversi anche nel mondo del lavoro.

In questo senso è stato determinante l’intervento di numerose imprese che hanno accolto la proposta e si sono subito mosse nella direzione giusta, dando la loro piena disponibilità e organizzando le attività per gli studenti.